Strage di studenti a Kabul: 48 morti

Bruno Cirelli
Agosto 18, 2018

L'attentato non è stato ancora rivendicato, ma le autorità ritengono che l'Isis sia responsabile. La polizia ha confermato che l'attentatore fosse da solo e che fosse entrato a piedi all'interno del giardino della scuola, dove si è fatto esplodere. Secondo le fonti locali, la media età delle vittime si aggira intorno ai diciotto anni. L'edificio sorge in una zona a maggioranza sciita della capitale, in passato presa più volte di mira dall'Isis.

Lo annuncia il portavoce del ministero della Salute, Wahid Majroh. Al momento non ci sono notizie di vittime.

Tutto l'Afghanistan, coinvolto in una guerra senza fine dal 2001, vive una recrudescenza delle violenze negli ultimi mesi.

Altra strage a est di Kabul: sei bambine tra i 10 e i 12 anni sono rimaste uccise dalla deflagrazione di un ordigno inesploso nella provincia orientale di Laghman.

E questa mattina sempre a Kabul un gruppo di uomini armati ha attaccato un centro di addestramento militare dell'intelligence afghana. Mentre a Kandahar, gli insorti hanno dato l'assalto alle forze di polizia, 13 gli agenti uccisi. Un migliaio di miliziani integralisti ha impegnato le forze afghane a una strenua difesa, sotto pressione restano comunque le forze governative in varie province del Paese. Croce Rossa ricorda inoltre che lavora oltre 30 in Afghanistan duranti i quali ha cercato di costruire relazioni con tutte le parti coinvolte nel conflitto.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE