India, inondazioni in Kerala: sale a 324 il bilancio delle vittime

Bruno Cirelli
Agosto 18, 2018

E' salito a 114 morti il bilancio delle vittime delle inondazioni dovute alle piogge monsoniche che da giorni stanno colpendo lo Stato del Kerala, nel sud dell'India. Le piogge torrenziali si sono fermate e i soccorritori stanno lavorando per spostare la popolazione nei 1.200 campi allestiti per gli sfollati dove si sono già rifugiate più di 150.000 persone. Secondo il governo, gran parte delle persone sono morte travolte dai detriti causati dalle varie frane e smottamenti. L'aeroporto resterà chiuso fino al 26 agosto. Le operazioni sono molto difficili, anche perché i telefoni nelle aree maggiormente colpite non funzionano.

Il primo ministro del Kerala ha aggiunto che l'incapacità del governo dello Stato del Tamil Nadu di liberare l'acqua accumulatisi in una diga ha peggiorato la situazione.

Circa 10 mila chilometri di strade sono state distrutte o danneggiate così come centinaia di case. Oltre 300mila persone sono state costrette a lasciare le loro case e si trovano nei duemila centri di emergenza sparsi per il paese.

Il primo ministro dell'India e il ministro dell'Interno hanno entrambi offerto sostegno allo Stato del Kerala.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE