Genova. Crollo ponte. Scendono le obbligazioni e i bond di Atlantia

Paterniano Del Favero
Agosto 18, 2018

Roma, 16 ago. (AdnKronos) - "Atlantia e Autostrade per l'Italia si fanno sentire solo quando si parla del loro profitto. A me la campagna non l'ha pagata Benetton e sono libero di rescindere questi contratti".

Lo Stato italiano non dovrà pagare alcuna penale per la revoca del contratto di concessione ad Atlantia. Luigi Di Maio, vice premier e leader del MoVimento 5 Stelle, ha detto che c'è un colpevole sicuro e quello è Atlantia, che gestiva l'infrastruttura incriminata del viadotto, costruito nel 1967 e sottoposto a diversi lavori di manutenzione nel corso degli anni.

E' sicuramente "sconcertante" come determinate dichiarazioni a livello politico sull'operato di Autostrade per l'Italia (controllata da Atlantia) siano avvenute a Borse aperte, scatenando di fatto un ottovolante sul titolo, oggetto di forti speculazioni (nota della redazione).

E Atlantia? La società che fa capo alla famiglia Benetton è stata letteralmente travolta da un attacco mediatico e, dopo una prima doverosa precisazione iniziare (anche per tacitare la Consob), si è trincerata in un prudente silenzio, in attesa che i legali valutino cosa è più opportuno fare.

Dopo il disastro del crollo del Ponte Morandi e le minacce del governo di ritirare le concessioni, le obbligazioni con scadenza luglio 2027 cedono il 4,01% a 92,8 mentre il bond da 700 milioni con scadenza settembre 2029 scivola del 4,3% a 91,79.

Se in un primo momento il governo sembrava compatto sulla decisione di revocare ad Autostrade tutte le concessioni in essere, con il "senno del poi" sono emerse delle incertezze, anche perché il costo della revoca anticipata si aggirerebbe sui 20 miliardi di euro, praticamente il valore di una finanziaria.

Tornando agli indici di Borsa, pioggia di vendite su Atlantia che arriva a cedere quasi il -30% sul giro di vite annunciato ieri sera dal governo dopo la strage di Genova e termina a -22,2%. "Di fronte a 40 morti non ci sono clausole che tengano".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE