Tragedia Genova, Di Maio e Toninelli: "Responsabilità di Autostrade, via la concessione"

Paterniano Del Favero
Agosto 16, 2018

"E' una fiducia - affermano dall'azienda - che si fonda sulle attività di monitoraggio e manutenzione svolte sulla base dei migliori standard internazionali". Peraltro non è possibile in questa fase formulare alcuna ipotesi attendibile sulle cause del crollo.

Autostrade per l'Italia sottolinea anche che "sta lavorando alacremente alla definizione del progetto di ricostruzione del viadotto, che completerebbe in cinque mesi dalla piena disponibilità delle aree".

"La società continuerà a collaborare con le istituzioni locali per ridurre il più possibile i disagi causati dal crollo" concludono da Autostrade.

"A chi invece sta speculando su questa tragedia voglio dire: è impensabile, oltre che ignobile, collegare il crollo del ponte Morandi alla messa in discussione della realizzazione della Gronda di Genova, su cui è in corso un'analisi costi-benefici". Le attività di ricerca proseguono senza sosta 24 ore su 24 nella speranza di trovare ancora dei superstiti fra le macerie, anche se con il passare del tempo le possibilità di sopravvivenza fra tonnellate di macerie di cemento armato si affievoliscono.

Dovrebbero tenersi sabato mattina a Genova i funerali di Stato delle vittime della tragedia di Ponte Morandi. Si scava ancora per trovare i dispersi: nelle ultime ore sono state estratte altre due persone che non sono state ancora identificate. "Scriverò a tutti i concessionari privati per chiedere quale parte dei bilanci viene reinvestita nella sicurezza stradale e ferroviaria" dice Salvini a Radio 24.

La società tira poi in ballo le responsabilità del Governo. "Se ci sono dei responsabili questi devono pagare".

"Faremo, come ha già annunciato il premier Conte, un piano straordinario di monitoraggio". Lo Stato deve tornare a fare lo Stato. "Parla senza mezze misure il ministro che si è detto pronto a revocare le concessioni alla società". È proprio la Convenzione a stabilire diritti e doveri delle parti, definendo il canone di concessione e sub concessione, fissando la formula con cui si adeguano le tariffe e stabilendo le garanzie patrimoniali: documento complesso, dicevamo, perché il settore delle concessioni autostradali è disciplinato da un insieme di leggi, decreti e delibere del Cipe (Comitato interministeriale per la programmazione economica).

"D'accordo" con Toninelli su un'eventuale revoca delle concessioni ad Autostrade è il vicepremier Matteo Salvini. E le modalità dell'annuncio "possono determinare riflessi per gli azionisti e gli obbligazionisti della società".

ATLANTIA - Intanto Atlantia, società che controlla Autostrade per l'Italia, crolla in Borsa: il titolo, in preapertura ha perso quasi il 50%.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE