Si è dimesso il ministro xenofobo norvegese fidanzato con una rifugiata iraniana

Bruno Cirelli
Agosto 16, 2018

Lui è Per Sandberg, 58 anni, [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui, - Ladyblitz clicca qui -Cronaca Oggi, App on Google Play] ex ministro della pesca della Norvegia e numero due del Partito del progresso, formazione anti-migranti che sostiene il rapido rimpatrio dei richiedenti asilo respinti e chiede la massima severità nei confronti degli stranieri che ritornano nel loro Paese di origine dopo aver ottenuto l'asilo in Norvegia.

E l'amore se ne frega dei programmi, dei progetti, e mette virgole, tante virgole, dove noi avevamo pensato ci fosse soltanto un punto. Il ministro norvegese della Pesca ed esponente di un partito ritenuto xenofobo è stato infatti costretto alle dimissioni dopo essersi innamorato di una rifugiata iraniana. Per Sandberg uno scherzo del destino: lui che voleva introdurre il braccialetto elettronico per i migranti in attesa di asilo, che durante la campagna politica aveva fatto ricorso a slogan shock come "razze, religioni e culture diverse non devono mescolarsi" e che nel corso della carriera si era lasciato sfuggire dichiarazioni forti quanto discutibili: "Fermiamo gli zingari alla dogana, portano solo guai" oppure "Se continuiamo così in certi fiordi della Norvegia regnerà solo la sharia". Miss e iraniana con asilo politico in Norvegia. Lei costretta a fuggire per scansare un matrimonio che il padre le aveva combinato. Di 30 anni piu' giovane, Bahareh Letnes è un'ex regina di bellezza diventata imprenditrice. Sandberg e Bahareh vanno in vacanza in Iran?

Il viaggio in Iran è giustificato dal suo rapporto con Letnes. Partito senza aver preventivamente avvisato il governo, Sandberg avrebbe violato le regole di sicurezza imposte dal paese ai membri dell'esecutivo. Il telefono ora è stato messo sotto sequestro dalle autorità scandinave. Poi arriva l'amore e cambia tutto.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE