Morto l’attore di Gomorra Salvatore Cantalupo: aveva 59 anni

Ausiliatrice Cristiano
Agosto 16, 2018

"Salvatore Cantalupo non c'è più".

E' morto il 13 Agosto Salvatore Cantalupo, il noto attore napoletano che aveva commosso tutti nel ruolo di Pasquale, il sarto nel film "Gomorra" di Matteo Garrone. Il ricordo caloroso dei colleghi in memoria dell'attore scomparso è stato diffuso, in prima battuta, da Gianfranco Gallo, il quale ha dato ufficialmente notizia della sua morte. Gran parte della sua carriera, però, ha avuto luogo a teatro piuttosto che al cinema. Un amico comune, Ciro D'Errico mi ha raccontato che è successo in Sardegna mentre Salvatore teneva un laboratorio, a luglio si era ammalato.

I due interpreti hanno condiviso anche il set di "Gomorra", anche se sono apparsi in momenti diversi del film. L'esordio sul grande schermo avvenne nel 1998 in "Teatro di Guerra" di Mario Martone.

"Non eravamo amici nel vero senso della parola, ci eravamo sfiorati nel lavoro". Inoltre Cantalupo ha recitato anche in "Tris di donne e abiti nuziali" di Vincenzo Terracciano e in "Fortapàsc", pellicola che si concentra sulla vita di Giancarlo Siani, accanto a Massimiliano e Gianfranco Gallo e Libero De Rienzo. Salvatore era un attore di quelli che mi piacciono, sul set lavorava sui personaggi per sottrazione, nessun orpello, solo l'essenziale, quello cui tendo a fare anche io sempre. Al suo fianco ci sono i migliori attori della scena di Teatri Uniti: Toni Servillo, Iaia Forte, Nina Di Majo. A stroncarlo è stata una malattia tanto breve, quanto intensa. La vita degli attori è anche la sua, fatta di cose belle ma anche di tante delusioni e di rara giustizia. "È entrato in coma il giorno in cui si doveva andare in scena, si è risvegliato e gli hanno detto di aver preso dieci minuti di applausi, ha risposto che poteva morire felice e se n'è andato, lontano da Napoli, in silenzio, senza fare ammuina... per sottrazione".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE