ESCLUSIVO TPI.it: Il primo video immediatamente successivo alla tragedia di Genova

Paterniano Del Favero
Agosto 16, 2018

Andrea Cerulli, 48 anni, aveva un bambino, amava il calcio ed era socio del Genoa Club Portuali Voltri.

"L'amministrazione comunale si unisce al dolore di Giovanni, cittadino modello e volontario esemplare della Sezione di Protezione Civile di Borghetto, per la perdita del caro nipote nell'immane tragedia di Genova", il messaggio di cordoglio del sindaco di Borghetto Santo Spirito, Giancarlo Canepa. "Ciao Andre.", recita il messaggio. Tra le vittime ci sono anche tre francesi. Era fidanzato con Stella Boccia, anche lei deceduta. Nel disastro è morto con la moglie Nora Rivera (47 anni) e l'amico Juan Figueroa (60 anni). I superstiti si definiscono "miracolati". Entrambi vivevano in Italia da molti anni. Sono trentanove finora le vittime accertate del crollo del Ponte Morandi [VIDEO] (sedici i feriti di cui 12 in codice rosso). Il loro coinvolgimento è stata confermata dalla sorella di quest'ultimo a "Le Parisien". L'immagine del suo camion a pochi metri dal baratro ha fatto il gio del mondo: "L'autista sta bene ma è sotto shock". Decine di operatori di croce rossa, vigili del fuoco e protezione civile continuano a lavorare mettendo a rischio anche la propria sicurezza.

GRILLO: RIVALUTARE TUTTE LE GRANDI OPERE - "Contemplando questo orrore sono ancora più convinto che le grandi opere pubbliche dalla carta al mondo reale devono essere riviste: tutte". I vigili del fuoco hanno negato si siano aperte nuove crepe nella struttura, ma monitorano la situazione per identificare eventuali movimenti. Quindici i feriti ricoverati negli ospedali di San Martino, Galliera e Villa Scassi. Il ministro Toninelli promette soldi "per applicare a tanti di questi viadotti dei sensori tecnici che ci daranno lo stato dell'arte e ci permetteranno di prevenire".

Fu approvato dal governo dell'epoca (quello di Silvio Berlusconi), furono fatti i bandi di gara, assegnate le commesse alle aziende vincitrici, e se tutto fosse andato come doveva, questo 14 agosto non avremmo assistito alla spaventosa tragedia del ponte che si piega in due e trascina nell'inferno chiunque fosse sopra e sotto. Le Autostrade che dovevano rendere più veloce e competitiva l'Italia sono diventate la gallina dalle uova d'oro dei concessionari. Solo pochi minuti prima della tragedia avevano chiamato la ditta di pulizie per la quale lavoravano per avvertire del contrattempo e assicurare che si stavano affrettando.

Il procuratore capo di Genova, Francesco Cozzi, ha annunciato l'apertura di un'inchiesta, per ora senza indagati, che ipotizza i reati di omicidio plurimo e disastro colposo. Sono i tanti ponti e viadotti in Italia che ora saranno sorvegliati speciali. Durerà 12 mesi, secondo quanto stabilito nel Consiglio dei ministri straordinario che si è svolto nel palazzo della Prefettura di Roma.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE