Tremendo disastro a Genova, crolla il ponte autostradale fotogallery

Bruno Cirelli
Agosto 15, 2018

A proposito del viadotto Morandi, Castellucci sottolineava che "è un'opera che richiede continua attenzione e manutenzione". Le operazioni proseguono e il numero pare destinato a salire ancora. "Ci stringiamo al dolore delle vittime". Era in macchina insiema alla compagna Claudia Possetti 48 anni e i due figli della donna, Manuele e Camilla Bellasio, rispettivamente di 16 e 12 anni. Solo quando le auto sono state fatte defluire la famigliola si è resa conto dell'accaduto. Si tratta di Juan Figueroa, 60 anni, Nora Aravena e Juan Pastene. Nel crollo ha perso la vita anche Andrea Cerulli, socio del Genoa Club Portuali Voltri. "Il Genoa Club Portuali Voltri si stringe attorno alla famiglia di Andrea, nostro associato, nostro amico, nostro collega, vittima della tragedia di Ponte Morando". Il ponte - costruito tra il 1963 e il 1967 su progetto dell'ingegner Riccardo Morandi - è chiamato dai genovesi anche "Ponte di Brooklyn", per la spiccata somiglianza con il celebre ponte americano. In via precauzionale sono state sgomberate alcune palazzine più vicine alla parta di ponte che non è crollata. "Appena due anni dopo una petroliera Esso si incastrò sotto la campata più bassa", provocando cinque morti. Uno di loro, in codice verde, è stato dimesso. Morandi, ancor prima della tragedia di Genova, era definito un vero e proprio visionario con la passione per i materiali moderni e proiettati nel futuro ma che però non aveva forse tenuto conto fino in fondo dei grandi limiti che gli stessi contenevano. Operata anche una donna slava con frattura esposta a una caviglia. "Papà Roberto, mamma Ersilia e il piccolo Samuele non ci sono piú", si legge nel gruppo Facebook dei cittadini del comune. Il ponte crollato ha anche travolto parte di un capannone dell'azienda ambientale di Genova. Altra circostanza che gli esperti tendono ad escludere sono le pessime condizioni atmosferische che hanno colpito Genova in queste ore, in particolare un forte nubifragio che ha fatto cadere tantissima acqua in poco tempo.

Un paesaggio apocalittico si è presentato ieri al premier Conte, che ha compiuto una prima verifica delle conseguenze provocate dal cedimento quindi si è soffermato con le squadre dei soccorritori che hanno descritto gli interventi in corso. "I responsabili pagheranno fino alla fine" affermano indignati sia Toninelli che Salvini. Durante la notte sono proseguite senza sosta le operazioni di soccorso alla ricerca di eventuali sopravvissuti. Alle 13 in prefettura si terrà un nuovo vertice per fare il punto della situazione.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE