Crollo ponte: Conte stasera a Genova

Paterniano Del Favero
Agosto 15, 2018

Un sopralluogo di oltre mezz'ora nell'area del crollo del ponte Morandi a Genova.

"Davanti a una tale tragedia tutti si devono interrogare - le parole del premier - Tutte le autorità competenti e tutte le persone che hanno responsabilità". Dovremo accertare le cause e occorrerà del tempo. Così il presidente del Consiglio Giuseppe Conte in un post in cui si dice "profondamente colpito dalla tragedia che ha interessato Genova" ed esprime la "vicinanza di tutto il Governo alle vittime di questa tragedia e ai loro familiari". "Alcune - ha proseguito il premier - sono molto datate, anche questo ponte era stato concepito negli anni Sessanta e inaugurato nel '67".

Tutti i cittadini devono viaggiare sicuri e ci impegneremo affinchè queste tragedie non accadano più. - ha concluso Conte. "All'epoca è stata un'opera infrastrutturale anche molto ardita, però è evidente che quando passano alcuni decenni occorre chiaramente che la manutenzione sia ancora più stringente, le verifiche più puntuali, ancora più rigorose". E' stato di conforto poter dire ai leader stranieri che ci hanno offerto supporto che non ne abbiamo bisogno, perchè la nostra macchina del soccorso ha funzionato alla perfezione. Ringrazio i soccorritori, che continueranno a lavorare per tutta la notte.

"La priorità ora è consentire un percorso alternativo di viabilità - ha spiegato - il governo darà il suo aiuto per la ricostruzione ma Genova non può attendere un nuovo ponte".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE