Figc: Fabbricini, per elezioni data ideale 22 ottobre

Rufina Vignone
Agosto 13, 2018

Il collegio di garanzia dello sport, presieduto da Franco Frattini, ha accolto l'istanza avanzata da Ternana, Siena e Pro Vercelli, sospendendo di fatto la sentenza della Corte federale d'appello che ammetteva tra le società che potevano partecipare al ripescaggio in Serie B quei club colpiti negli ultimi tre anni da illecito sportivo o amministrativo, cioè Catania e Novara. Questa mattina la ternana ha avanzato il ricorso al Collegio di garanzia dello Sport del Coni contro la riduzione delle compagini al via nel campionato di serie B da 22 a 19. Nella diffida si è evidenziato come tale provvedimento risulterebbe in palese contrasto con gli articoli 49 e 50 delle Noif (Norme Organizzative Interne della Figc). Il richiamato art. 50 dispone, infatti, che la modifica dell'ordinamento dei Campionati debba "entra (re) in vigore dalla seconda stagione successiva a quella della sua adozione".

L'avv. Giancarlo Viglione "comunica che ieri, su incarico del Presidente Gabriele Gravina, ha notificato, nell'interesse della Lega Pro, una diffida al Commissario Fabbricini affinché non adotti il provvedimento annunciato, con il quale modificherebbe il "Format Serie B" portandole squadre da 22 a 19 già per la stagione 2018-2019".

L'opzione Secondo quanto scrive La Repubblica Fabbricini sarebbe orientato verso il sì perché non ci sarebbe alcun cambio di format, bensì una sorta di riorganizzazione interna - sportiva - della Lega, in grado di ridurre il numero delle squadre senza modificare il format. "La diffida e' stata inviata per conoscenza alla Presidenza del Consiglio, quale Autorita' di Governo vigilante, e al Coni".

Poi, dovessimo farcela, siamo certi che saremo accolti come da chi sarà infastidito dalla nostra presenza, e al nostro arrivo saranno più di uno a turarsi il naso, ma a questo punto lo faremo noi per primi, non fosse altro che anche questo ci spetta di diritto.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE