Volotea nel mirino, se i disservizi continuano stop ai voli a settembre

Paterniano Del Favero
Agosto 12, 2018

A comunicare il provvedimento di diffida è stato il direttore generale dell'Enac, Alessio Quaranta, che ieri ha scritto alla compagnia aerea spagnola Volotea, e all'ente per il controllo dei voli aerei spagnolo, la decisione di mettere sotto controllo la compagnia per l'alto numero di lamentele dei passeggeri. La diffida emessa da Enac, l'ente di controllo dei voli civili italiani, è perentorio: se continueranno ad esserci ritardi e overbooking (vendita di biglietti oltre le capacità reali degli aerei) il vettore spagnolo potrebbe essere "bloccato" nel territorio italiano e dovrebbe riproteggere tutti i passeggeri che hanno già acquistato il biglietto su altri aerei di altre compagnie, ovviamente a sue spese.

E dalla compagnia aerea arriva anche una spiegazione dettagliata con numeri e percentuali: "Nonostante le avverse condizioni e i ritardi legati alla situazione dell'Air Traffic Control in Europa, Volotea mantiene nel 2018 un tasso di puntualità superiore alla media del settore con un OTP15 (On Time Performance Standard) sopra il 71%, operando al di sopra di rilevanti compagnie low cost in Europa". Il 65% di questi collegamenti non esisteva prima che Volotea iniziasse le operazioni. Volotea -afferma in ultimo- fornisce assistenza ai clienti riproteggendoli su altri voli, in accordo con altri vettori associati, fornendo mezzi di trasporto alternativi e ospitalità in hotel quando necessario. Volotea fa sempre del suo meglio per garantire che i passeggeri vengano di volta in volta assistiti e informati in caso di disservizi. In una lunga nota ha informato Enac che per operare i suoi voli "utilizza aeromobili della migliore qualità, così come fornitori, personale e risorse proporzionate al fine di portare avanti la sua attività al di sopra degli standard medi in termini di operazioni, supporto ai clienti, sicurezza, tutela e attività di manutenzione". La presenza di due aeromobili Volotea ha consentito l'incremento delle rotte (con 16 destinazioni raggiunte dal vettore nel 2018) e ha generato un impatto occupazionale diretto di 50 unità tra piloti, assistenti di bordo e addetti alle operazioni.

"Questa comunicazione è relativa all'operatività estiva ed è simile ad altre comunicazioni ricevute da altre compagnie in questo o nei precedenti periodi di alta stagione" si legge in una nota diffusa da Volotea. Genova compresa, dove Volotea è molto attiva.

"Aeroporto di Genova conferma l'importanza della partnership con Volotea - scrivono dal Cristoforo Colombo - operante al Cristoforo Colombo dal 2012 e presente con una sua base dallo scorso anno". Più di 2,5 milioni di persone hanno scelto Volotea nel 2017.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE