Spalletti, Modric? credo resti al Real

Rufina Vignone
Agosto 12, 2018

Il gol di Lautaro? Luciano Spalletti, al triplice fischio di Atletico Madrid-Inter, fa i complimenti all'atteggiamento della squadra mostrato nel primo tempo, ma bacchetta i suoi per il calo della seconda frazione. i suoi complimenti per la rete di Lautaro, ma un affettuoso rimprovero a dare di più e lavorare per la squadra nel corso dei 90′.

"Si va sempre a cascare lì, su chi fa il gesto che crea l'opinione pubblica e che piace a tutti".

Quella di Madrid infatti è stata un'Inter compatta più che spettacolare, almeno nel primo tempo, prima che nella ripresa si perdessero un po' le distanze, complici anche gli ingressi dei big nell'Atletico, Griezmann su tutti. "Sono soddisfatto ma dobbiamo essere sempre competitivi, a partire da ogni singolo allenamento". Le valutazioni si fanno sui due tempi: nel primo tempo abbiamo fatto bene poi nel secondo siamo calati, avremmo dovuto gestire meglio la palla. "Si perdono palloni che non si possono perdere, quando si alza la garra della partita qualcuno abbassa i ritmi, la cosa non può esistere". Non cambia niente, quando mi avvicino al cancello della Pinetina è sempre la stessa musica, dare il massimo e portare a casa il risultato. Del resto se ne occupa Ausilio. È lui che gestisce questi rapporti, chiedete a lui.

" Penso sia difficile prendere giocatori come quelli". Per quanto riguarda il centrocampo l'unico obiettivo dell'Inter è Modric e se non arriverà allora i nerazzurri rimarranno così, vista anche la possibilità di schierare in mediana sia Kwadwo Asamoah che Radja Nainggolan oltre a Marcelo Brozovic, Roberto Gagliardini, Borja Valero, Matias Vecino e volendo anche Xian Emmers.

SCHERZANDO - "Tornare qui a giugno?"

Secondo Alessandro Sugoni di Sky Sport l'Inter non acquisterà un altro centrocampista nel caso in cui non dovesse riuscire ad ingaggiare Luka Modric e senza di lui il mercato si fermerà a Keita Baldé.

L'Inter fa le prove di... finale di Champions.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE