Nfl, tornano le proteste e la crociata di Trump contro gli atleti

Bruno Cirelli
Agosto 12, 2018

Sarebbe la prima volta che negli Usa nasce una nuova forza armata dal 1947, che si andrebbe ad aggiungere a Esercito, Marina, Aviazione, Marine e Guardia Costiera. Ma chi non ricorda il celebre libro di fantascienza "Fanteria dello spazio", che ora sembra destinata a divenire in breve una realtà. La notizia era nell'aria, e anche Formiche.net aveva seguito la vicenda che negli ultimi mesi aveva creato più di qualche attrito tra Casa Bianca, Pentagono e Congresso.

"Come ha detto il presidente Donald Trump, non è sufficiente una presenza americana nello spazio: dobbiamo avere il dominio americano nello spazio, e lo avremo" ha aggiunto Pence. Alla quale la Nfl ha tentato di reagire intervenendo per 'regolarè la protesta, cercando di mettere alle spalle le polemiche pur nel rispetto della libertà di espressione e approvando una nuova norma, lo scorso maggio, che richiedeva agli atleti di alzarsi e mostrare rispetto sia alla bandiera che all'inno, consentendo comunque altre forme di dissenso, come la scelta di rimanere negli spogliatoi in quel frangente.

Il gruppo elettorale di Donald Trump per le elezioni del 2020 ha preso possesso dell'idea e del progetto, chiedendo ai sostenitori del presidente di scegliere il logo della prossima Space Force e di stamparlo su prodotti promozionali. Secondo, la "Space Operation Forces", una "comunità di operatori specializzati" che "supporterà il combatant command fornendo expertise in tempi di crisi e conflitto", ha spiegato Pence. "Siamo perfettamente allineati alla preoccupazione del presidente riguardo la protezione dei nostri assetti spaziali per contribuire alla nostra sicurezza e alla nostra economia". In ogni caso, presto potremmo vedere all'opera dei veri e propri "soldati spaziali".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE