F1, no della Red Bull ad Alonso. Horner: ''Crea solo caos''

Rufina Vignone
Agosto 10, 2018

A questo punto, per quanto sia vero che le strade del mercato piloti siano infinite e spesse imprevedibili, la possibilità che Alonso sia al volante della Red Bull nella prossima stagione al fianco di Verstappen, cui avrebbe potuto fare da chioccia con la sua esperienza, sono definitivamente tramontate. "Ho grande rispetto per Fernando".

Su Ricciardo: "Abbiamo concesso a Daniel tutto ciò che voleva, ma non è stato abbastanza".

FRECCIATA A RICCIARDO - Chiunque sia il prescelto, la decisione di Ricciardo di lasciare la Red Bull ha comunque spiazzato il team austriaco. Alonso e Red Bull sono stati più volte in passato vicini al 'matrimoniò, ma il pilota asturiano ha sempre declinato le offerte, l'ultima in ordine di tempo nel 2009, quando gli fu proposto un grosso contratto, di nuovo declinato perché il pilota scelse la Ferrari. Tende a provocare il caos ovunque vada, io non sono sicuro che sia la soluzione migliore per noi e preferiamo investire nei giovani piuttosto che firmare con qualcuno vicino a fine carriera. Siamo fortunati ad avere sotto contratto grandi talenti, ci siederemo e vedremo qual è la situazione. "Ricciardo potrebbe pentirsi della sua decisione - ha spiegato Horner -". Non a caso Horner gli lancia una stoccata: "La Renault è una scuderia in crescita e anche se è difficile da capire, avrà avuto le sue ragioni".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE