Antitrust, sanzione da 3,2 milioni a Vodafone, Tim e Wind Tre

Paterniano Del Favero
Agosto 10, 2018

L'importo non è affatto esiguo e cioè nel complesso di 3,2 milioni di euro: ma cerchiamo di capire le motivazioni che hanno condotto all'intervento dell'autorità.

Le tre società sono state sanzionate per aver posto in essere condotte aggressive, in violazione degli articoli 24 e 25 del Codice del Consumo.

L'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha chiuso tre procedimenti istruttori per pratiche commerciali scorrette, sanzionando Wind Tre, Tim e Vodafone Italia per un ammontare complessivo di 3,2 milioni di euro.

Insomma, Vodafone, TIm e Wind Tre, approfittando dello spauracchio della lista nera della banca dati S.I.Mo.I.Tel. avrebbero indotto i propri clienti a pagare, anche in quei casi in cui sarebbe potuto essere contestata la cifra dovuta. Sfruttando la minaccia inducevano a credere anche chi non era sicuro di dover pagare che fosse comunque preferibile provvedere rapidamente. Nel clima attuale di scarso apprezzamento degli operatori storici pure a fronte del nuovo arrivato Iliad, le nuove sanzioni contribuiranno a screditare i vettori che per anni hanno dominato il settore mobile.

"Ora però tutti gli utenti caduti nella "trappola" devono essere risarciti: in tal senso il Codacons si mette a disposizione di chi, dopo aver ricevuto le comunicazioni minatorie delle tre compagnie, ha versato le somme richieste pur non essendo in regola con i pagamenti, al fine di avviare le dovute azioni legali" - spiega il presidente dell'associazione dei consumatori Carlo Rienzi.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE