Milan, semaforo verde per Bakayoko: c'è da risolvere il nodo ingaggio

Rufina Vignone
Agosto 9, 2018

Tiemoué Bakayoko si avvicina ancora di più al Milan. Il club rossonero nei prossimi giorni continuerà comunque a trattare (si lavora per il prestito con diritto di riscatto tra i 32 e i 35 milioni di euro) per consegnare a Gattuso il centrocampista richiesto.

Le parti avrebbero discusso sui dettagli del contratto che legherebbe il mediano 23enne ai rossoneri (attualmente percepisce 6,5 milioni a stagione) e il faccia a faccia sarebbe stato molto positivo con il giocatore propenso ad accettare la destinazione milanese.

Dalle parole ai fatti. Presenti a Casa Milan il fratello-agente del giocatore e l'intermediario italiano, Federico Pastorello.NODO INGAGGIO - Semaforo verde per la cessione in prestito con diritto di riscatto (non sempre i calciatori accettano questo schema preferendo un passaggio a titolo definitivo).

L'agente e fratello del classe 1994 Bakayoko intorno l'ora di pranzo è arrivato a Casa Milan dove ha incontrato sia Leonardo che Maldini. Una operazione che potrebbe non escludere l'arrivo di Milinkovic - Savic, anche se Lotito ha smentito la presenza di qualche trattativa.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE