Morto Jimmy il Fenomeno, caratterista dei B movie italiani

Ausiliatrice Cristiano
Agosto 8, 2018

Un giorno triste per gli appassionati di cinema cult all'italiana: si è spento a 86 anni in una residenza per anziani milanese Jimmy il fenomeno, all'anagrafe Luigi Origene Soffrano.

Negli anni 90 si trasferì da Roma a Milano a andò a vivere in una casa di riposo per anziani anche a causa di gravi problemi alle gambe che gli rendevano difficile anche solo camminare.

Nato a Lucera (Foggia), nel corso della sua carriera Jimmy il Fenomeno ha partecipato a oltre 150 film, da quelli insieme a Totò e Aldo Fabrizi, fino alla commedia sexy all'italiana degli anni '70 e '80. Nel 1998 "Jolly Blu" è la sua ultima interpretazione. Jimmy, che in tv era stato popolare come spalla di Ezio Greggio ai tempi di "Drive in" e poi come uno del serial dei "Ragazzi della Terza C", resta nel dizionario delle stranezze, dei casi unici del cinema, adottato dal pubblico quasi come sberleffo del proprio inconscio: basta una foto e tutti lo ricordano. Tanti i film nei quali ha recitato tra cui 'Il monaco di Monza', 'Fantozzi', 'La liceale nella classe dei ripetenti', 'Fico d'India', 'Il bisbetico domato', 'I fichissimi', 'Innamorato pazzo', 'Acqua e sapone' e il 'Il ragazzo di campagna'. Personaggio amato anche al di fuori dei confini cinematografici, presenza fissa in trasmissioni sul calcio, invitato dalle società come portafortuna. Nel 2010 aveva lanciato un appello per avere accesso al sussidio della Legge Bacchelli, destinato a personaggi protagonisti del mondo dell'arte e dello spettacolo italiano. I funerali si svolgeranno mercoledì alle 11.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE