L'Arabia Saudita congela rapporti diplomatici con il Canada

Bruno Cirelli
Agosto 8, 2018

L'Arabia Saudita ha espulso l'ambasciatore canadese e ha richiamato il suo ambasciatore in Canada per protesta contro le "interferenze" del governo canadese nei suoi affari interni. La compagnia aerea di bandiera ha sospeso i voli da e per Toronto. Oltre all'espulsione, tutte le attività tra i due Paesi saranno poi congelate, ha annunciato il ministero degli Esteri dell'Arabia Saudita.

"Il nostro governo ha costantemente sostenuto i diritti delle donne a livello internazionale e abbiamo costantemente combattuto per i diritti delle donne anche in Arabia Saudita", ha dichiarato il ministro Freeland, ieri a Ottawa. Il diplomatico canadese ha ventiquattro ore di tempo per lasciare il paese. "Il perseguimento di quelli menzionati come attivisti è soggetto al nostro sistema giudiziario che garantisce i loro diritti", ha aggiunto il ministro. Samar è la sorella di Raif Badawi, blogger saudita arrestato nel 2012 per "aver insultato l'islam", condannato a mille frustate e 10 anni di carcere, e mai rilasciato nonostante le continue campagne di pressione mondiali.

Una portavoce del ministro degli Esteri canadese, tuttavia, ha detto che il Canada "lavorerà sempre per la protezione dei diritti umani globali, compresi i diritti delle donne in alto grado, e la libertà di espressione". Riad ha inoltre congelato l'avvio di nuovi scambi commerciali e investimenti con il paese nordafricano. I colleghi sauditi hanno definito le dichiarazioni di Ottawa un "attacco al regno", sottolineando che "non sarà accettata alcuna forma di interferenza". Lo scontro frontale con Ottawa conferma un irrigidimento nella politica del principe ereditario Mohammad bin Salman (Mbs), che ha messo nel mirino voci critiche e attivisti. E c'è una spiegazione ben precisa che si cela dietro la bufera: la rottura dei rapporti diplomatici è stata causata dalle dichiarazioni del ministero degli Esteri canadese dello scorso venerdì, con il dicastero che si è detto "preoccupato" per gli arresti di numerosi attivisti per i diritti umani.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE