Trump contro Lebron James: "In tv lo hanno fatto sembra intelligente"

Ausiliatrice Cristiano
Agosto 6, 2018

Parole forti, che si riferiscono a quanto detto qualche giorno fa dal cestista, che in un'intervista alla Cnn l'aveva attaccato dicendo "Non mi siederei mai di fronte a Trump" in risposta domanda su cosa avrebbe detto se si fosse seduto di fronte a lui. "Penso che il nostro presidente stia cercando di dividere. Ma credo che il presidente in carica ora abbia dato legittimazione alla gente, ora a loro non importa più, ora te lo sbattono in faccia".

La reazione di Trump all'intervista non è arrivata subito, ma è stata secca.

Il presidente americano Donald Trump ha risposto con un insulto a LeBron James, dopo che la star dell'Nba e filantropo lo ha accusato di alimentare il razzismo e di voler "dividere" gli Stati Uniti. Intanto su Twitter i commenti sul presunto razzismo del tycoon si sprecano: "Nel mondo di Trump Obama e' kenyano, Lebron e' stupido, i paesi africani sono 'cessi del mondo', i messicani stupratori, i musulmani terroristi". Melania ha elogiato l'impegno sociale del popolare atleta: "LeBron sta facendo cose molto buone nella sua comunità e a sostegno delle future generazioni" e la First Lady "lo incoraggia", ha detto la sua portavoce, Stephanie Grisham. "È stato intervistato dall'uomo più stupido della tv, Don Lemon". "Chi è il vero stupido? Un uomo che mette i bambini in una scuola o quello che mette i bambini in una gabbia?". "#BeBest", ha scritto su twitter, usando l'hastag della campagna per i giovani della first lady. A me piace Mike! E però, "io sto con Lebron - ha risposto Jordan - sta facendo un lavoro straordinario per la sua comunità". Questo scambio al vetriolo tra James e Trump non è stato il primo: a giugno Trump aveva detto che né i Cleveland Cavaliers, la squadra precedente di James, né i Golden State Warriors, sarebbero stati invitati alla Casa Bianca a seguito delle finali Nba, rispondendo alle dichiarazioni di James e dell'asso dei Golden State Warriors, Stephen Curry, che avevano entrambi detto non sarebbero andati al ricevimento alla Casa Bianca. James a quel tempo aveva descritto Trump come un "vagabondo".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE