Semestrale Banca Carige: perdita di 20,5 milioni di euro

Paterniano Del Favero
Agosto 6, 2018

Tornando ai numeri del semestre 'in rosso', il risultato normalizzato, al netto degli effetti one-off legati alle eredità del passato, ammonta a 20,2 milioni. La lettera di replica è stata sottoposta al cda dall'amministratore delegato Paolo Fiorentino.

A registrare un calo sono anche i proventi netti, passati da 252,9 milioni a 176,3 milioni, per un a discesa dell'8,5%.

L'indice di capitale Tcr (Total Capital ratio phased-in) resta sotto i requisiti fissati dalla Bce. Nella lettera Carige dovrebbe ribadire alla Bce il fatto che la banca sta facendo progressi negli impegni assunti con la vigilanza ed è fiduciosa di raggiungere gli obiettivi del piano.

L'ex consigliere di amministrazione e membro del comitato rischi di banca Carige Stefano Lunardi è stato sentito dalla guardia di finanza di Genova come persona informata dei fatti su mandato del sostituto procuratore Marcello Maresca dopo l'apertura di un fascicolo, a carico di ignoti, per abuso di mercato. "E' andata invece meglio la raccolta, in crescita di 1 miliardo; segnali positivi arrivano anche dalla riduzione dei crediti deteriorati che potrebbero essere smaltiti entro il prossimo trimestre di ulteriori 400 milioni". Su anche i dati riguardanti la raccolta indiretta, calcolata in 21,8 miliardi, in crescita di 0,5 miliardi, su del 2,4% rispetto alla fine del 2017. L'ordine del giorno prevede tra le altre cose la richiesta di revoca dell'intero consiglio arrivata dal gruppo Malacalza Investimenti, titolare di una quota del 20,63%. e da Raffaele Mincione, che attraverso la Pop S.a.r.l. controlla il 5,42%.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE