Licenziato Daniele Gatti, direttore dell'Orchestra di Amsterdam

Ausiliatrice Cristiano
Agosto 6, 2018

Daniele Gatti ha deciso di farsi rappresentare dall'avvocato Alberto Borbon, dello studio legale Chiusano, che lo assiste e che, in seguito alla diffusione del comunicato con cui l'Orchestra di Amsterdam ha ufficializzato il licenziato, ha fatto sapere: "Il Maestro si dice esterrefatto e ha dato mandato ai suoi legali di tutelare la propria reputazione e di intraprendere eventuali azioni qualora tale campagna diffamatoria dovesse proseguire". "L'ho spinto via e sono corsa fuori dalla stanza", ha rivelato.

L'Orchestra Reale, un'istituzione in Olanda, ha deciso di interrompere la collaborazione con il Maestro Gatti con effetto immediato.

Con questo annuncio pubblicato nel sito dell'orchestra, la Royal Concertgebouw Orchestra ha annunciato oggi il licenziamento in tronco di Daniele Gatti e la sua sostituzione con altri direttori per i concerti in programma nella prossima stagione.

L'articolo risale al 26 luglio e denunciava le molestie sessuali avvenute ai danni di due donne all'interno del suo spogliatoio tra il 1996 e il 2000, insieme a dei "comportamenti inappropriati", e ciò ha portato danni irreparabili tra l'orchestra e il conduttore. "Queste accuse e le reazioni di Gatti hanno suscitato grande scalpore tra i musicisti e il personale" della prestigiosa orchestra olandese, prosegue la nota del Concertgebouw, parlando di rottura della "fiducia tra gli orchestrali e Gatti".

A partire dalla pubblicazione dell'articolo sul Washington Post, un certo numero di musiciste della Royal Concert-Gebouw Orchestra hanno raccontato esperienze spiacevoli con Gatti. Gatti, nato a Milano 56 anni fa, è stato direttore dell'accademia di Santa Cecilia a Roma (dal 1992 al 1997), direttore musicale della Royal Philharmonic Orchestra di Londra (dal 1996 al 2009) e del Teatro Comunale di Bologna (dal 1997 al 2007).

Gatti è stato accusato nell'articolo del Post di aver addirittura aggredito due donne nei camerini, una a Chicago e una a Bologna, negli anni '90. "Mi dispiace davvero tanto".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE