Quarta vittima per la Legionella

Barsaba Taglieri
Agosto 5, 2018

Un uomo di 89 anni, ricoverato all'ospedale Bassini di Cinisello Balsamo (Milano), è morto venerdì sera per un infarto la cui concausa è la patologia batterica.

Quarta vittima della legionella nel milanese. L'allarme legionella ha preoccupato i residenti di piazza Alboreto, quelli che abitano nelle otto scale del condominio (circa 140 famiglie) e i commercianti dei negozietti. Per sicurezza, però, è stato sottoposto ad alcuni accertamenti e l'elettrocardiogramma ha rilevato una bradicardia e dei valori anormali. Immediatamente è stato sottoposto alle cure del caso ma, purtroppo, ieri non è stato possibile evitare un infarto acuto nonostante le terapie ad hoc. Tre altri anziani - due donne di 84 e 94 anni e un uomo di 94 - erano deceduti fra il 24 e il 26 del mese scorso. Dei 52 casi sinora registrati, 33 sono stati dimessi. Le legionelle, che esistono comunque in una cinquantina di specie batteriche diverse, si annidano nell'acqua e sono trasmesse attraverso l'acqua nebulizzata, per inalazione.

Proseguono senza sosta, ricorda l'assessore, le attività di controllo del laboratorio di Prevenzione dell'Ats (Azienda Territoriale della Salute) di Milano dove sono in corso 551 campioni prelevati da 48 abitazioni e 44 siti stabili. Da ieri un team composto da tecnici della Direzione Generale Welfare, Ats e esperti dell'Istituto Superiore di Sanita' e' al lavoro per valutare lo stato delle azioni gia' compiute e confrontarsi sugli sviluppi delle indagini. Lo comunica l'assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, esprimendo il cordoglio della Regione. "Regione Lombardia non lascerà niente di intentato per riuscire a trovare la fonte del contagio".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE