Bambina italiana muore nelle Filippine dopo il contatto con una medusa

Barsaba Taglieri
Agosto 4, 2018

È presente anche nel mare Adriatico, ma non è così pericolosa come quelle che si trovano al di fuori del Mediterraneo. E' il caso della Velella velella o, più comunemente, Barchetta di San Pietro, specie di medusa piuttosto diffusa nel Mare nostrum e dal caratteristico colore blu.

Una bambina italiana di 7 anni è morta in seguito alla puntura di una medusa che le ha provocato uno schock anafilattico. Gaia si trovava a bordo di una barca per turisti. Un tentativo di darle sollievo rimasto vano nel lungo tragitto verso l'ospedale. E lei è morta e non tornerà più in Italia. "Per avere questa reazione cutanea, non è necessario essere sfiorati dalla medusa: basta solo entrare in contatto con il liquido urticante che libera attraverso i suoi filamenti". È "una specie molto pericolosa per l'uomo", ha tentacoli che possono arrivare fino ai 3 metri e il contatto può causare spasmi, seguiti da paralisi, arresto cardiocircolatorio ed il decesso in pochi minuti, ha spiegato Gerry Reyes, biologo marino della guardia costiera filippina, intervistato da Abs-Cbn. "Nessuno ci aveva avvertito del pericolo", denuncia la mamma. "Non c'erano segnali di avvertimento".

La tragedia, avvenuta mentre la piccola era in vacanza nelle Filippine, è accaduta il 26 luglio nell'isola di Sabitang Laya. Qui è stata dichiarata la morte a causa di quella che è stata definita una grave reazione allergica. La donna, che era in vacanza con il fratello, la cognata, il nipote e l'allenatore di nuoto della bambina, ha detto di aver visto la gamba della bambina diventare rapidamente di colore viola.

Stava facendo il bagno, quando è stata sfiorata dalla box jellyfish, la medusa più velenosa al mondo.

Secondo gli esperti questo tipo di animale possiede sessanta tentacoli, ognuno dei quali composto da 500mila terminazioni velenose. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori. "Non c'era una cassetta di pronto soccorso sulla barca e siamo stati addirittura rimproverati perchè non avevamo portato con noi dell'aceto contro le meduse", ha aggiunto Manette. Una settimana fa un bimbo di sei anni è morto nelle stesse acque.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE