Tour: show Roglic sui Pirenei, e Froome perde il terzo posto

Rufina Vignone
Agosto 3, 2018

"L'olandese della Sunweb si è imposto con il tempo di 40'52" precedendo di 1" l'inglese Chris Froome (Sky) e di 14" proprio Thomas.

A fare la differenza è stata l'ultima parte della discesa, dove Roglic ha dimostrato coraggio e ottima tecnica per guadagnare qualche decina di metri. Un'emozione troppo grande. L'ultima volta che mi sono emozionato così è quando mi sono sposato... "Come brinderò? A birra e champagne". Scommetti in singola (modalità pre-match o Live) sul Vincente tappa del Tour de France, in programma dal 7 al 29 luglio: se il corridore da te pronosticato si classificherà al 2° o 3° posto dell'ordine di arrivo, AVRAI UN BONUS GOLD PARI AL 30% DELLA GIOCATA d'importo più alto*, sino a un massimo di 30€. Il primo a vagar per Pirenei per cento chilometri davanti al gruppo, inseguendo la fuga buona, per cercare di ribaltare le ombre di gambe che non hanno funzionato come avrebbe voluto. "A chiudere ecco Daniel Martin, Zakarin e Quintana, scivolato in fondo e con un gap di 12 minuti e 37". Geraint Thomas (GBR/SKY) a 19, 3. "Sono molto felice, è folle, davvero una bellissima sensazione". Secondo gli addetti ai lavori ormai il grosso sembra fatto. Anche se ha indicato nell'impresa sull'Alpe d'Huez, il giorno successivo, il momento indimenticabile della sua corsa. Obiettivo podio dunque per il ciclista sloveno: la sfida con Tom Dumoulin è destinata ad infiammarsi nuovamente. "Nairo Quintana (Col) a 04'06".

Il Tour de France è la corsa ciclistica più importante del mondo. Il gruppetto si ricompatta nella picchiata verso Laruns, ma si capisce subito che Roglic ne ha di più: "lo sloveno tira alla morte, guadagna circa 20" e si rende imprendibile.

Formula One Grand Prix of Germany

La tappa prometteva scintille e non ha tradito le attese. Quando hanno finito di bere, la maglia gialla di guarda attorno smarrita, col bicchiere plasticoso in mano: Froome glielo prende con un sorriso e lo porta all'ammiraglia; taglieranno assieme anche il traguardo finale: Thomas con un braccio alto, Froome lo applaude, l'idillio prosegue sul podio, tra strette di mano e sinceri complimenti, in una cerimonia in cui anche Dumoulin si prende il suo spazio, suggerendo a Thomas il nome di un compagno, dimenticato nei ringraziamenti. A farne le spese è Chris Froome, ottavo: il capitano della Sky scivola al quarto posto. Julian Alaphilippe si è preso la maglia a pois di miglior scalatore, Peter Sagan quella verde della classifica a punti.

Domani la corsa vivrà l'ultima tappa che può sconvolgere la classifica: 31km a cronometro da Saint-Pee-sur-Nivelle a Espelette, una prova contro il tempo non convenzionale.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE