Bimba incurabile in Brasile, salvata grazie a intervento innovativo al Meyer

Barsaba Taglieri
Agosto 3, 2018

Difficile contenere l'orgoglio per l'impresa sostenuta: una bambina di 13 anni avrà un futuro al contrario di quanto previsto da professionisti internazionali e lo stesso potrà essere garantito a tanti altri pazienti.

Trasportata a Firenze, l'équipe del dottor Morabito con sei ore di intervento usando tecniche di grande avanguardia (la "Spiral intestinale lengthening and tailorilng") e oltre 3mila punti di sutura è riuscita a portare a termine l'intervento. Il professore e il suo team hanno condotto un intervento chirurgico eccezionale per ricostruire l'intestino dalla piccola. Il team del professor Morabito con questa delicatissima operazione ha ricostruito l'intestino della piccola, restituendogli le due caratteristiche che lo fanno funzionare bene: un diametro adeguato e una motilita' normale. Inoltre hanno dovuto rimuovere una parte di intestino e un segmento fibrotico. Infine i medici lo hanno 'disteso', recuperando in lunghezza e riportando il diametro a una dimensione regolare. Questa scelta si è rivelata vincente visto che la struttura fiorentina è l'unica a livello europeo specializzato in questo tipo di intervento. Il suo intestino aveva perso completamente la peristalsi (ovvero la motilità) e si era dilatato tantissimo con il risultato che qualsiasi cosa mangiasse finiva per 'stagnare', fermentando, con gravi conseguenze e il rischio di complicanze gravi (come la traslocazione batterica, ovvero la migrazione dei germi dall'intestino al sistema linfatico).

"Adesso la piccola sta bene e ha già cominciato ad alimentarsi anche per via naturale, per la prima volta in vita sua".

La 13enne brasiliana, che è stata seguita da un team multidisciplinare composto da chirurghi, anestesisti, gastroenterologi, dietiste, pediatri e psicologhe del Meyer, ora è stata dimessa ed è ospitata dalla rete di accoglienza riservata ai piccoli pazienti dell'ospedale, in uno degli appartamenti messi a disposizione dalla Fondazione Bacciotti. "Morabito - Abbiamo avviato un percorso che apre interessanti prospettive terapeutiche e di ricerca, in direzione di una medicina sempre più personalizzata".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE