WhatsApp vuole monetizzare, servizi a pagamento per aziende

Geronimo Vena
Agosto 2, 2018

Poco più di un mese fa la direttrice di WhatsApp Mubarik Imam annunciò l'arrivo imminente di importantissime novità per la celebre applicazione di messaggistica istantanea. A partire dall'ultimo aggiornamento dell'app per iPhone, infatti, gli utenti dei dispositivi Apple possono chiedere a Siri di inviare un messaggio a un gruppo, un'opzione finora non prevista dallo schema di interazione tra l'app e l'assistente virtuale. Questo, dunque, permetterebbe agli utenti di visualizzare i contenuti multimediali senza che il mittente sappia che si è ricevuto il messaggio, con la spunta che infatti non diventa blu.

"Siamo lieti di annunciare - si legge sul blog ufficiale - che stanno arrivando le chiamate di gruppo sia voce che video". Ma la peculiarità è che il servizio sarà gratuito solo se l'azienda risponderà alla sollecitazione del cliente entro le 24 ore. Secondo gli sviluppatori, la funzione è stata studiata per funzionare anche quando ci si trova in zone dove la connessione ad internet è scarsa o non particolarmente veloce. Proprio come i messaggi, le foto, le note vocali ed i video, le videochiamate e le chiamate di gruppo saranno protette dalla crittografia end-to.end.

Limitare le chiamate a sole quattro persone, almeno per il momento, significherà naturalmente per gli utenti non poter utilizzare il servizio con grandi gruppi di amici o con i gruppi familiari, ponendo un limite rispetto ad esempio a FaceTime di iOS che ora consente videochat fino a 32 persone contemporaneamente. Effettuare invece una videochiamata direttamente da un gruppo non è ancora possibile, ma siamo sicuri che l'applicazione nel corso del tempo aggiungerà anche questa funzione.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE