Agenzia delle Entrate avverte: 'Circolano false comunicazioni di rimborsi fiscali'

Paterniano Del Favero
Agosto 2, 2018

Il phishing è una particolare tipologia di frode realizzata su Internet che viene effettuata per mezzo di messaggi di posta elettronica il cui unico obiettivo è quello di ingannare gli utenti. L'Agenzia delle Entrate, una volta riconosciuto il diritto al rimborso, dispone la restituzione delle somme secondo le modalità indicate dal contribuente e in base all'importo da pagare.

Per evitare danni al proprio pc, l'Agenzia, totalmente estranea all'invio di queste comunicazioni, invita a non dare seguito al contenuto delle stesse e a cancellare immediatamente le false e-mail.

Nel messaggio, che peraltro porta in facile errore il destinatario, è presente il logo dell'Agenzia delle entrate, s'informa su una presunta procedura "di rimborso non andata a buon fine" e, di conseguenza, si invita il destinatario della missiva ad accedere al proprio portale per elaborare "manualmente" il rimborso, con l'ulteriore possibilità, durante il processo, di "aggiornare le informazioni dell'account fornite". E il consiglio è: cancellate quel messaggio di posta.

Con un comunicato stampa pubblicato il 30 luglio 2018 l'Agenzia delle Entrate ha informato che si sono verificati nuovi tentativi di pishing ai danni di alcuni cittadini che hanno ricevuto, via e-mail, false notifiche di rimborsi fiscali in nome dell'Agenzia delle Entrate. Ovviamente, in questo caso, è necessario che il beneficiario del rimborso coincida con l'intestatario (o uno degli intestatari, in caso di conto corrente cointestato) del conto corrente.

False mail stanno arrivando in questi giorni da un indirizzo riconducibile a prima vista all'Agenzia delle entrate. Infatti chi è già registrato ai servizi telematici dell'Agenzia ed è in possesso, quindi, del codice Pin, può effettuare la richiesta di accredito attraverso il canale Fisconline.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE