Esclusiva: Lotito, una holding per il Bari. Previsto incontro con il sindaco

Rufina Vignone
Luglio 30, 2018

Dopo il fallimento targato Giancaspro, la storica società pugliese ricomincerà dalla serie D. "Se il sindaco ci darà l'ok - ha dichiarato al sito d'informazione - domani procederemo con la costituzione della società".

Ma si fa sempre più insistente l'interessamento del presidente della Lazio Claudio Lotito che, non dimenticando le sue radici baresi (il nonno era di Corato), vorrebbe ripetere col Bari la stessa operazione fatta con la Salernitana. "Noi abbiamo già pronta la documentazione necessaria per dimostrare il nostro piano di sviluppo, anche sul piano delle risorse" ha spiegato Lotito che ha ammesso di aver "ricevuto l'invito da parte di alcune persone che mi hanno chiesto di risolvere questa situazione." . Entro lunedì, infatti, Lotito incontrerà il primo cittadino di Bari per presentare il programma, basato su una holding.

In questo contesto, il patron romano potrebbe diventare l'uomo capace di sparigliare il campo: dalla sua ha esperienza, solidità economica e anche un curriculum importante quando si parla di far ripartire società in difficoltà.

LA SERIE A NON SARÀ IMPOSSIBILE - "La norma è molto chiara e dice che chi parte dalla serie D, può raggiungere gli obiettivi per meriti sportivi". Se porto il Bari in A, è chiaro che poi dovrò fare una scelta tra i club da me posseduti. La Bari è in serie D e bisogna riportarla nel calcio professionistico. "In ogni categoria serve una determinata struttura".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE