Mandragora all’Udinese, ora è ufficiale: la Juventus avrà il diritto di recompra

Rufina Vignone
Luglio 28, 2018

Se l'Udinese dovesse cedere prima della scadenza di tale diritto d'opzione, "dovrà riconoscere alla Juventus un corrispettivo di 200mila euro e un premio pari al 50% dell'eventuale differenza tra il valore della cessione e i 20 milioni".

"Juventus Football Club S.p.A. comunica di aver perfezionato l'accordo con la società Udinese Calcio S.p.A. per la cessione a titolo definitivo del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Rolando Mandragora per un corrispettivo di venti milioni di euro pagabili in quattro esercizi". Ora spero di ripetermi a Udine, in un ambiente che già mi piace. A Gasperini che mi ha fatto esordire in A col Genoa, dove arrivai a 14 anni, devo molto, come a Oddo che ho avuto a Pescara, a Nicola e Zenga che ho avuto a Crotone. "Anche Faraoni mi ha parlato bene dell'Udinese". Quella di Mandragora è la prima di una serie di operazioni in uscita che la stessa squadra campione d'Italia in carica ha messo in conto, in programma nei prossimi giorni. "Nazionale? - conclude - Ci penso, ma va bene anche l'under 21".

Mandragora, dal canto suo, ha detto: "Non penserò all'alta valutazione, è un onore per me essere l'investimento più costoso della storia del club, voglio dare però le risposte in campo". Stiamo ponendo basi importanti per far sì che sia una stagione di riscatto, per tornare a far divertire i nostri tifosi. Mandragora porterà il numero 38. Qui ho Fofana e Barak che sono portati più a offendere, io copro di più la mediana, ma posso anche fare il play, pur giocando a due, andando a prendermi la palla dietro.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE