In arrivo l'eclissi totale di luna più lunga del secolo

Geronimo Vena
Luglio 27, 2018

Un evento imperdibile che mobiliterà le associazioni di astrofili su tutto il territorio nazionale, coinvolgendo, visto anche il favorevole periodo estivo, un pubblico potenzialmente vastissimo.

Venerdì 27 luglio romani con gli occhi al cielo per l'eclisssi totale di luna più lunga del secolo, accompagnata dalla contemporanea "esplosione" luminosa di Marte. Alle 21,30, il satellite entrerà nella zona d'ombra e avrà inizio l'eclissi totale, in uno stato in cui l'allineamento è quasi perfetto e l'oscuramento è totale.

La sera del 27 luglio la Luna in eclissi si trova in congiunzione con il pianeta Marte all'opposizione.

La luna pian piano si oscurerà finché si troverà completamente in penombra e assumerà un colore rossastro. La Luna sarà un po' in penombra già a partire dalle 19:13 e comincerà a entrare nell'ombra alle 20,24, l'eclissi totale partirà dalle 21:30, raggiungendo il picco massimo alle 22:21, alle 23:13 ci sarà la fine della totalità e alle 0:19 uscirà dall'ombra.

In arrivo l'eclissi totale di luna più lunga del secolo

Il cielo notturno si tingerà di rosso nella notte tra il 27 e il 28 luglio.

Ma per comprendere come mai l'eclissi, questa volta, sarà così lunga bisogna sapere che la Luna gira intorno alla Terra ma non in un'orbita proprio circolare, bensì un pò ellittica e per questo motivo la distanza Terra-Luna varia tra i 363.104 chilometri e i 405.696: il primo punto è chiamato perigeo (in greco significa più vicino alla Terra), l'altro apogeo. In altre parole il Sole illumina la Terra, che proietta la sua ombra sulla Luna.

Lo spettacolo inizierà dopo il tramonto del Sole, non serviranno neppure binocoli o telescopi in quanto il fenomeno sarà visibile a occhio nudo.

Inoltre, proprio la notte dell'eclissi, il pianeta Marte raggiungerà l'opposizione mentre sarà prossimo alla sua minima distanza dal Sole (perielio), che identifica la condizione ideale di visibilità del pianeta rosso, la migliore da quella storica dell'agosto 2003: quella del 2018 sarà una cosiddetta "grande opposizione".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE