Guardiani della Galassia Vol. 3: James Gunn licenziato dalla Disney

Ausiliatrice Cristiano
Luglio 21, 2018

In una dichiarazione ufficiale pubblicata da Entertainment Weekly, il regista e sceneggiatore James Gunn ha commentato la notizia del suo licenziamento da parte di Disney.

Gunn ha risposto scrivendo: "Molte persone che hanno seguito la mia carriera sanno che, quando ho iniziato, mi vedevo come un provocatore, facendo film e battute che erano oltraggioie e tabù". Anche così tanti anni dopo, mi prendo la piena responsabilità per come mi sono comportato allora. Il regista, che quindi non tornerà sul set per completare la trilogia di Guardiani della Galassia e non parteciperà in nessun modo al Comic-Con di San Diego, ha ora condiviso un comunicato stampa per commentare la decisione dello studio, dimostrando di aver accettato quanto accaduto con una certa filosofia e saggezza. "Abbiamo interrotto i nostri rapporti lavorativi con lui". "I giorni in cui facevo un'affermazione solo per scioccare e cercare di ottenere una reazione sono finiti". E' gentile, premuroso e si prende cura delle persone e degli animali. So che può sembrare una dichiarazione strana da fare, e quasi ovvia, ma eccomi lo stesso a farla. "Non biasimo il mio passato per questo, ma mi piaccio di più e mi sento un essere umano completo oggi". "Voglio bene a tutti voi".

Dopo il sucesso di critica e di pubblico dei primi due film sui Guardiani della Galassia - con oltre 773 milioni di dollari incassati in tutto il mondo dal primo e 863 milioni dal sequel -, Gunn aveva già scritto la sceneggiatura del terzo ed era pronto a iniziare le riprese in autunno.

Ciò che lascia abbastanza perplessi, è che una simile mossa sia stata fatta in un momento così delicato per Disney e ci riferiamo ovviamente all'accordo per l'acquisizione di Fox. Insomma, che ne pensate di avere eventualmente il folle regista di Ragnarok alla guida del prossimo film sui Guardiani?

E ancora: "Dopo la caduta di James Gunn, nomino Taika Waititi per Guardiani della Galassia Vol. 3".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE