Identificati i responsabili dell’attacco col gas nervino all’ex spia russa Skripal

Bruno Cirelli
Luglio 19, 2018

Sergei Skripal - un ex agente segreto russo che per anni aveva lavorato come spia per il Regno Unito - e sua figlia Julia erano stati trovati accasciati su una panchina di Salisbury, in Inghilterra, il 4 marzo scorso.

La polizia britannica ha identificato gli autori dell'attacco con il novichok a Sergei e Julia Skripal, ha detto ad AP una fonte vicina alle indagini.

Una volta individuati i presunti responsabili attraverso le immagini ottenute dalle telecamere a circuito chiuso di Salisbury, ha detto la fonte, gli inquirenti hanno eseguito controlli incrociati con i nominativi delle persone che sono entrate nel Paese in quel periodo: gli inquirenti "sono sicuri" che "sono russi". Gli inquirenti, scrive il Guardian, ritengono che numerosi russi siano coinvolti nel tentativo di avvelenamento. Gran Bretagna e Unione europea avevano già duramente attaccato Mosca sul caso Skripal e ora lo scontro diplomatico potrebbe riaccendersi con forza estrema.

La svolta nelle indagini arriva in seguito a un secondo avvelenamento da Novichok che ha causato la morte di un 44enne e il ricovero del suo compagno.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE