Migranti ammassati in cargo: 8 morti

Bruno Cirelli
Luglio 18, 2018

Il loro decesso, secondo quanto riferito dalle forze dell'ordine, sarebbe stato causato da esalazioni di benzina che veniva trasportata all'interno del cargo.

Lo riferisce una nota della Direzione per la sicurezza di Zuara, precisando che altri 90 migranti - anch'essi stipati all'interno del container - sono stati ricoverati in condizioni critiche. Erano chiusi all'interno di un container refrigerato per il trasporto di carne o pesce, trovato appena fuori Zuwara, vicino al complesso petrolifero e del gas di Mellitah, a circa 110 km dalla capitale, Tripoli. Tra le vittime purtroppo sei erano bambini. La zona di Zuwara è uno dei punti della costa occidentale libica dove i trafficanti ammassano i migranti prima di farli imbarcare verso l'Europa.

La notizia è emersa all'indomani del botta e risposta tra l'Unione Europea e il ministro dell'Interno Matteo Salvini proprio in tema di sicurezza del paese libico.

Ennesimo dramma dell'immigrazione nelle scorse ore in Libia, questa volta non in mare come purtroppo siamo abituati a vedere spesso ma a terra, in porto.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE