Morto Franco Mandelli, luminare contro la leucemia

Barsaba Taglieri
Luglio 17, 2018

E' morto a Roma, all'età di 87 anni, Franco Mandelli, considerato il più importante ematologo italiano, fondatore dell'Ail, associazione italiana contro le leucemie-linfomi e mieloma, di cui era presidente onorario, e della onlus Gimema. "Addio al nostro presidente, professor Franco Mandelli - è scritto sul profilo Facebook - una vita dedicata alle malattie del sangue e alla solidarietà".

Basterebbe leggere gli attestati di stima e affetto che una moltitudine di pazienti e familiari di persone colpite da leucemia o linfoma di Hodgkin ha lasciato su Facebook per ringraziarlo: "I tuoi pazienti e i loro familiari ti piangono oggi, Dottore", scrive Alessia. "Per lui era il paziente al centro, non la malattia - ha evidenziato Amadori - quello che ci ha insegnato dobbiamo portarlo avanti". Nelle immediate vicinanze del centro di Ematologia, Mandelli ha creato anche la casa AIL "residenza Vanessa" per alloggiare gratuitamente malati di fuori Roma.

Dal 2012 è Primario emerito di Ematologia del Policlinico "Umberto I" di Roma.

Oltre alle grandi capacita' di ricerca, l'ematologo si distingueva per il tratto umano: sempre gentilissimo, la voce calma e i concetti piu' complessi spiegati con semplicita', tutti i pazienti lo hanno sempre ricordato con affetto. Per tutto questo il mondo gli è debitore e riconoscente. E sono in molti a raccontare anche dell'inizio mattutino della giornata lavorativa: "l'ho conosciuto nel lontano 1992, mi è rimasto impresso nella mente, il suo arrivo, alle 5.30, con il motorino, presso la clinica Ematologica in via Benevento, per iniziare la sua giornata di intenso lavoro e per curare con dedizione e professionalità i suoi ammalati".

La sua attività di ricerca si era concentrata sulla cura delle leucemie e dei linfomi. "Per Mandelli non c'era una malattia da sconfiggere, ma c'era un malato, una persona di cui prendersi cura". E "i risultati raggiunti - ha concluso il parroco - non erano un tesoro da difendere ma una ricchezza da trasmettere".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE