"Liberté, egalité, Mbappé": ecco perché la Francia ha vinto il Mondiale

Rufina Vignone
Luglio 17, 2018

Dopo dieci anni consecutivi in cui è stato vinto da due soli calciatori - Leo Messi e Cristiano Ronaldo, che se lo sono aggiudicati 5 volte a testa - l'edizione 2018 potrebbe infatti finire in nuove mani proprio in seguito alle deludenti prestazioni in Coppa del Mondo dei suoi due recenti dominatori. Doppia festa per Kylian Mbappé, goleader della Francia che ha bucato la rete anche in Finale, premiato come miglior giovane. Alle sue spalle Eden Hazard (Belgio) e Antoine Griezmann (Francia).

"Segnare in una finale - ha detto parlando del triondo mondiale - è sempre speciale: ho lavorato molto per arrivare a momenti come questo, ma non è un punto di arrivo, bisogna continuare così". Ma fenomenale lo è anche fuori dal campo il diciannovenne del Paris Saint Germain che ha deciso di donare in beneficenza tutti i premi del Mondiale. Mbappé? Ha un talento incredibile e una maturità pazzesca per la sua età. Lo stesso O Rey, tramite un messaggio su Twitter, si è congratulato con l'asso francese dandogli il benvenuto nel club degli Under 20: "E' bello avere compagnia". Un suo futuro al Real Madrid?

Il più bel gol Mbappé non lo ha segnato in campo, anche se ne ha realizzati di fantastici e pesantissimi nel primo Mondiale della sua carriera, ma fuori.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE