Chelsea, Sarri: "Qui per vincere ma amo ancora Napoli"

Rufina Vignone
Luglio 17, 2018

"Sono ordinato tatticamente, cerco di dare un contributo alla suqadra, magari i tifosi non lo notano ma lavoro molto per la squadra".

"Cosa di prova ad allenare il Chelsea?".

Sarà eccitante giocare contro alcuni dei migliori allenatori in circolazione come Guardiola, Mourinho, Pochettino, Klopp. Il tutto però sarebbe potuto succedere anche un giorno prima, ma il tecnico toscano ha deciso fermamente di rimandare. Prima di tutto voglio dire che amo questo sport, e il resto è una conseguenza. Il mio stile di gioco? "Sono stato fortunato ad aver avuto la possibilità di poter portare le mie idee sul campo essenzialmente per la qualità di quei giocatori". "Non posso promettere nulla di diverso, tuttavia farò tutto ciò che è possibile per onorare il mio impegno al Chelsea". Proverò a importare il mio stile e spero che i tifosi mi sosterranno in qualsiasi momento. "Voglio divertirmi e magari anche vincere qualcosa": è il biglietto da visita di Maurizio Sarri, neotecnico del Chelsea nella sua prima intervista sul sito del club. Il Napoli sono certo che si dimostrerà preparato sia in campionato che nelle coppe. Il tecnico di Reggiolo è una garanzia per un presidente vulcanico come De Laurentiis: ora per il patron ci sarà un Napoli più concreto, non me ne voglia Sarri ma Carlo è un vincente vero, tra i maggiori di tutta la storia del calcio. Si parla anche di mercato: "Siamo già una buona squadra ma con uno-due rinforzi potremo giocare il mio calcio".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE