Schianto sulla A1, famiglia distrutta vicino Cassino

Bruno Cirelli
Luglio 16, 2018

Un'intera famiglia, mamma, papà e una bimba di soli sei mesi, è stata distrutta in seguito allo schianto avvenuto nel primo pomeriggio del 15 luglio lungo l'autostrada A1.

La famiglia viveva a Roma dove lavoravano entrambi i genitori e stava tornando a Rossano Calabro in provincia di Cosenza per le ferie estive. Una giovane coppia e il loro figlio neonato sono morti in un incidente stradale avvenuto intorno alle 12,35 tra Ceprano e Pontecorvo.

Due i mezzi coinvolti. Un impatto che non ha lasciato scampo agli occupanti della Punto. Ferite lievi per i due bambini anche loro ricoverati nello stesso nosocomio. I loro sogni, la loro gioia, i loro progetti e speranze si sono infranti per sempre sul quella corsia autostradale. Sul luogo dell'incidente si sono catapultate le autopattuglie della Polizia Stradale, i soccorsi medici e sanitari oltre anche alla Direzione del sesto Tronco di Cassino.

Lo scontro è avvenuto nell'autostrada A1 Milano-Napoli al chilometro 654,900. Sul posto il magistrato di turno presso la procura di Cassino. Al nosocomio di Cassino è stato ricoverato, in stato di shock, il conducente del furgone Van, che viaggiava solo. Nonostante l'intervento dei mezzi del 118, tra cui l'eliambulanza. Ha perso il controllo della moto, è caduto ed è morto sul viadotto 'Francesco Paolo Longo' che collega Molise e Abruzzo, invece, un uomo di 42 anni di Roccaspinalvedi (Chieti) che era uscito in gruppo con altri centauri per un tour in montagna.

Il traffico risulta bloccato e si registrano diversi chilometri di coda in entrambe le direzioni, circa 5 in direzione sud e 3 in direzione nord. Il traffico e' stato deviato sulle restanti corsie.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE