Vodafone e Ho Mobile. Down di rete e regalo di scuse

Geronimo Vena
Luglio 13, 2018

Problemi anche su ho.Mobile, che si appoggia sulle stesse reti. L'Istituto dell'Autodisciplina Pubblicitaria ha comunque trovato colpevole Iliad relativamente alle accuse dei concorrenti, disponendo il termine della diffusione degli spot commerciali e delle affissioni entro il 20 Luglio. Vedere per credere il recente provvedimento da parte del Giurì, che ha deciso di accogliere una richiesta da parte di TIM e Vodafone intimando la nuovo operatore di sospendere le attuali campagne pubblicitarie.

IAP ha concluso che "in riferimento alla comunicazione di Iliad contestata da Telecom e da Vodafone che essa è in contrasto con l'art".

La promozione in questione si chiama Vodafone Happy 30 Giga e permette, come suggerisce il nome, di avere 30 GB di traffico dati internet in 4G a 5 euro al mese per 12 mesi, però il primo mese è gratuito e quindi è in regalo per tutti i clienti. "Per sempre. E per davvero". "2 CA nella parte in cui promette una copertura in 4G plus e sia in ulteriore contrasto con la stessa norma nella parte in cui omette di indicare chiaramente i costi di attivazione ed i limiti in caso di uso delle reti europee ed in questi limiti ne ordina la cessazione".

In altre parole, Iliad dovrà rendere più evidente nelle sue future comunicazioni, il costo una tantum di attivazione della SIM, così come più chiari dovranno essere i dettagli sul roaming all'estero e sulla copertura 4G Plus in Italia. A livello media, Iliad lavora con PHD.

Ovviamente, è arrivata subito la risposta di Iliad che si difende affermando che i messaggi trasmessi negli spot pubblicitari sono corretti e trasparenti.

Engage.it utilizza su questo sito cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornirti servizi in linea con le tue preferenze e inviarti messaggi pubblicitari personalizzati. Se desideri avere maggiori informazioni o modificare le impostazioni dei cookie clicca su "Informativa estesa".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE