Maltempo Giappone, vittime salgono a 176

Bruno Cirelli
Luglio 13, 2018

Da giovedì, violenti temporali hanno messo in ginocchio il paese, con ben 238 frane in 28 diverse prefetture, come riferito dal ministero dell'ambiente locale. È la condizione in cui versano più di 235mila famiglie giapponesi, colpite dalle alluvioni che la scorsa settimana hanno ucciso più di 200 persone. L'ultima volta che si registrò una catastrofe climatica del genere risale al 2014: in quella circostanza persero la vita 77 persone. Gli sfollati sono decine di migliaia, riferisce l'agenzia di stampa "Kyodo". Le aziende hanno optato per la sospensione delle operazioni per garantire la sicurezza dei lavoratori e contribuire a liberare le vie di comunicazione per i soccorsi. Il numero delle vittime è previsto in aumento. Le autorità hanno fatto evacuare 5 milioni di persone nelle regioni sud-occidentali del Paese. Ieri il ministro della salute aveva detto che circa 300.000 abitazioni in 12 prefetture del Giappone occidentale non avevano più accesso all'acqua corrente. Le piogge hanno provocato smottamenti che hanno travolto le case in un'area molto ampia. "Una squadra partirà domani e include due specialisti (uno medico, uno logistico) che visiteranno le prefetture di Hiroshima e Okayama; la seconda squadra - prosegue la nota - visiterà la prefettura di Ehime, nello Shikoku".

Ancora oltre 80 i dispersi, la maggior parte dei quali nella zona metropolitana di Hiroshima, capoluogo dell'omonima provincia e tristemente nota per esser stata la prima città obiettivo di un attacco nucleare della storia, avvenuto per opera degli Stati Uniti d'America sul finire della seconda guerra mondiale, il 6 agosto 1945.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE