Francia-Croazia: le cose da sapere sulla finale dei Mondiali

Ausiliatrice Cristiano
Luglio 12, 2018

A guardare le quote, il match tra Francia e Belgio sembra una finale anticipata dei Mondiali.

La virulenta e scomposta reazione di Djukanovic è nata da un'affermazione del campione della racchetta che si era così espresso nei giorni scorsi a Wimbledon: "Ai Mondiali tifo per la Croazia e so chi vorrei alzasse il trofeo". Buona parte dei calciatori francesi è rappresentata dalle seconde generazioni di immigrati, che hanno costituito una nazionale con grande prestanza fisica e doti tecniche sopra la media. I transalpini, dopo un girone vinto a mani basse, hanno eliminato l'Argentina di Messi e l'Uruguay di Cavani e Suarez. A considerare l'eventualità sono i bookmaker, che hanno aperto una speciale scommessa su quale squadra di Serie A riuscirà a "segnare" almeno un gol nella finale mondiale con a uno dei suoi calciatori.

A queste cifre sono da aggiungersi i ricavi che sarebbero giunti qualora la nostra nazionale fosse riuscita a proseguire fino alla finale e a vincere il torneo (solo la vittoria avrebbe garantito all'Italia ben 42 milioni di euro). Agli ottavi ha superato la Danimarca ai rigori dopo l'1-1 dei primi 90 minuti; ai quarti la Russia, sempre ai rigori, dopo aver pareggiato 2-2 alla fine dei tempi supplementari (e 1-1 nei 90 minuti). Finora, il miglior risultato ottenuto a un Mondiale era arrivato nel 1998, quando la Croazia aveva concluso come terza.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE