Cristiano Ronaldo alla Juventus, Allegri esulta: "Un salto di qualità"

Rufina Vignone
Luglio 11, 2018

Nella Juventus che si prepara ad accogliere l'arrivo dell'extraterrestre Cristiano Ronaldo, nel ritiro del nuovo training center della Continassa partito ieri, c'era anche Nicolò Fagioli.

"Quando inizieremo il 30 e arriveranno tutti, avremo un'annata davanti a noi importante come tutte le altre dove ci sarà da centrare gli obiettivi - ha continuato Allegri -. Quest'anno ha fatto un mercato importante". Classe 2001, il talento di casa nostra è stato convocato da Allegri con altri quattro Primavera per affrontare la preparazione in vista della prossima stagione: soddisfazione enorme per un giocatore che viene tenuto in grande considerazione dalla società torinese e per il quale si parla di un futuro radioso.

Il tecnico livornese assicura quindi di non aver ancora parlato con l'attaccante portoghese: "Non ho assolutamente sentito al telefono Cristiano", - ha assicurato - lunedì credo ci sarà la conferenza stampa, quindi lo vedrò lunedì. Credo che la società e il presidente abbiano fatto una cosa straordinaria per la Juve, ma soprattutto per il calcio italiano. Come ha sempre fatto: "cercando di fare gol".

"Ma questo, - ha concluso l'allenatore livornese - insieme al campionato, alla Coppa Italia e alla Supercoppa italiana è uno dei 4 quattro obiettivi per cui la Juventus ha sempre giocato".

Sul no al Real Madrid: "Sapevo che sarebbe venuta fuori questa domanda ma io ho solo seguito il mio istinto". Ripeto il mio ringraziamento al presidente del Real Florentino Perez, che so mi aveva cercato.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE