Thailandia, i primi quattro ragazzini portati fuori dalle grotte

Bruno Cirelli
Luglio 9, 2018

La decisione di iniziare oggi i soccorsi è stata presa per via delle condizioni meteo particolarmente favorevoli.

Domani lo sgombero dei restanti 9 - La volontà delle autorità è di completare lo sgombero degli altri 8 ragazzini e dell'allenatore già domani. Poi verranno portati fuori comunque uno alla volta, ha spiegato il Bangkok Post, citando fonti tra i soccorritori e aggiungendo che l'allenatore della squadra di giovani calciatori sarà l'ultimo a uscire. "Stanno abbastanza bene e sono al sicuro", aveva già dichiarato il capo della polizia locale alla stampa, riferendosi a due dei ragazzi soccorsi. Diversi elicotteri sono pronti per il soccorso.

I ragazzi e le loro famiglie sono stati avvisati dell'avvio della nuova fase cruciale, come ha precisato il governatore della regione Chang Rai, Narongsak Osatanakorn. "La squadra dei sommozzatori deve rifiatare". Il punto più ostico è però proprio quello che collega la Camera numero 3 al rifugio dei giovani: in questo tratto, la conformazione della grotta è molto scoscesa e presenta passaggi estremamente stretti. Altri media parlano di quattro ragazzi vicini all'uscita. Serve una pausa di "10-20 ore".

(LaPresse) Continua incessante il lavoro dei soccorritori all'esterno della grotta Tham Luang, in Thailandia, dove da due settimane sono bloccati 12 ragazzini e il loro allenatore di calcio 25enne. Sul prosieguo delle operazioni di salvataggio pesa l'incognita del pericolo piogge. L'operazione riprenderà alle 8 locali, con il morale dei soccorritori rafforzato dal successo della prima missione con cui è stato salvato il primo gruppo di bambini.

È ufficiale: la missione di salvataggio dei 12 ragazzi, e del loro allenatore, intrappolati nella grotta in Thailandia ha avuto inizio. I ragazzi saranno trasferiti in un ospedale di Chiang Rai, a circa 60 chilometri.

"Le piogge sono una delle principali preoccupazioni, l'acqua potrebbe tornare a inondare i tunnel", ha spiegato il portavoce, ricordando che oggi è previsto un intensificarsi delle precipitazioni. Un cunicolo era stato individuato a 150-200 metri da dove si trovano i ragazzi.

Per quei quattro chilometri di tortuoso percorso che aspetta i ragazzi, indeboliti da oltre due settimane da sepolti vivi, a un sub esperto servono cinque ore.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE