Minestrone alla listeria: dilaga l'allerta

Barsaba Taglieri
Luglio 9, 2018

Coloro che non sono del tutto convinti della sicurezza dei prodotti surgelati devono innanzitutto sapere che i marchi di produzione controllano sempre i propri prodotti, per garantire una assunzione sana e priva di pericoli. Si tratta in particolare dei prodotti Minestrone Tradizione 1 KG (lotti L7311, L7251, L7308, L7310, L7334); Minestrone Tradizione 400g (lotti L7327, L7326, L7304, L7303); Minestrone Leggeramente Sapori Orientali 600g (lotti L7257, L7292, L7318, L8011); Minestrone Leggeramente Bontà di semi 600g (lottto L7306). "La cottura del prodotto annulla ogni potenziale rischio per la salute", ricorda l'azienda.

Germania, Gran Bretagna e Austria hanno ritirato alcuni prodotti dal mercato e lo stesso vale per l'Italia, per alcuni lotti specifici e a titolo precauzionale. A comunicarlo è la società stessa sul suo sito, in cui pubblica l'elenco dei lotti oggetto del richiamo volontario e "del tutto precauzionale". I ritiri fanno seguito a una segnalazione di allerta europea proveniente da una epidemia nata in Ungheria nel 2015 che in Europa ha causato 47 infetti e 9 decessi. Giulia Grillo, ministro della Salute: "Non risultano casi di Listeria in Italia".

Lidl, questi i lotti: Art. 79520 "Freshona" Mais surgelato, 450g Codice a barre 20417963; Art. 12105 "Freshona" Mix di verdure surgelate, 1000g - Assortimento Gemuesemix - Mix di verdure Codice a barre 20039035.

Anche in un mondo ricco di controlli come quello della GDO, possono capitare problemi e sospetti di contaminazioni o scarsa sicurezza di alcuni lotti distribuiti.

L'allarme Listeria divampa anche in Italia dopo che sono stati ritirati lotti di minestroni da Findus e Lidl.

Listeria è una famiglia di batteri composta da dieci specie. Dalla mucca pazza alla carne alla diossina nel nord Europa, dal latte alla melamina dalla Cina alla mozzarella blu fino alle polpette con carne di cavallo spacciata per manzo e venduta in tutta Europa, con la globalizzazione degli scambi commerciali gli allarmi - è quanto sottolinea la Coldiretti - si diffondono rapidamente nei diversi Paesi con pericolose conseguenze per la salute dei cittadini ma anche sul piano economico per gli effetti sui consumi poiché non si riesce a confinare l'emergenza anche per le logiche produttive e commerciali. Ma il ritiro ha riguardato anche due prodotti surgelati, verdure miste e mais, a marchio Freshona venduti nei punti vendita Lidl della sola Sicilia.

A procedere al richiamo è stata la stessa Findus a causa della presenza del batterio Listeria Monocytogenes nei fagiolini utilizzati per il prodotto.

Sono a rischio soprattutto le donne in gravidanza che di solito manifestano una sindrome simile a quella influenzale con febbre, affaticamento e dolori.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE