F1: Hamilton accetta scuse Raikkonen

Rufina Vignone
Luglio 9, 2018

L'inizio è sportivamente drammatico per Hamilton, toccato incidentalmente da Raikkonen, tanto che alla fine i due nel retropalco si ignoreranno ostentatamente. L'incidente viene messo sotto investigazione e Raikkonen si beccherà 10 secondi di penalità.

"Eguagliato il record di Prost?". Qualche minuto più tardi la moglie del ferrarista ha rimosso il tutto ma il web ha testimoniato l'attacco diretto con alcuni screen. A Silverstone l'uno-due iniziale avrebbe potuto mettere al tappeto Lewis Hamilton che, prima è partito male e si è fatto infilare da Vettel, e poi alla prima curva è stato centrato da Raikkonen. "È facile dire dopo l'ultimo paio di gare che improvvisamente stiamo facendo qualcosa contro di loro, ma anche noi siamo stati colpiti molte volte, quindi è così che va, purtroppo". La gara di Hamilton sembrava compromessa, il pilota inglese scivola nelle ultimissime posizioni e inizia una rimonta formidabile, l'ennesima, di una carriera che lo ha visto regalare gare al cardiopalma. La Ferrari sceglie il cambio gomme per Vettel, in pista con pneumatici performanti nel finale ma costretto alla prodezza su Bottas per riprendersi il comando. Merito anche a Hamilton, alle prese con i birilli che dovrebbero essere avversari dopo una rimonta dal fondo aiutata dalle safety car, ma non è da tutti chiudere secondo dopo quel primo giro.

E così è stato, con gli ultimi 4 giri al cardiopalma, il sorpasso di Vettel in staccata su Bottas e quello di Raikkonen (ottimo terzo sul podio) sempre sul finlandese della Mercedes (quarto al traguardo) dopo che aveva lasciato la seconda posizione al compagno di squadra. Seb ha talento, carisma, precisione, per piazzare un colpo fuori casa che vale più di 25 punti.

Ai piedi del podio Bottas che ha provato l'azzardo di restare in pista con gomme medie ed ha resistito per diversi giri a Vettel prima di cedere.

Due manovre da antologia, due sorpassi che faranno sicuramente la storia di questo Mondiale F1, due azioni da vero Campione e degne di uno dei migliori piloti degli ultimi dieci anni. Sebastian Vettel (Ger) 171 punti 2. Daniel Ricciardo (Aus) 106 5. Nico Hulkenberg (Ger) 42 8. Fernando Alonso (Esp) 40 9. Solo due punti per la Haas-Ferrari, e portano la firma di Kevin Magnussen, nono. Carlos Sainz (Esp) 28 11. Esteban Ocon (Fra) 25 12. Pierre Gasly (Fra) 19 14. Marcus Ericsson (Swe) 3 19.

Ma Vettel era deciso a non cedere il vertice della classifica.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE