Rischio listeria nel minestrone surgelato Findus: lotti ritirati anche nel Cremonese

Paterniano Del Favero
Luglio 8, 2018

"Findus tiene a precisare - prosegue l'avviso - che la categoria dei prodotti oggetto del richiamo prevede il consumo solo previa cottura, come chiaramente indicato sulle confezioni".

Sono stati ritirati anche da diversi supermercati del Cremonese i quattro diversi tipi di minestrone surgelato Findus a rischio di contaminazione. Nuovi casi di listeriosi però potrebbero ancora verificarsi, avvertono Ecdc ed Efsa, per via del lungo periodo di incubazione della malattia (fino a 70 giorni), per la lunga durata di conservazione dei surgelati e per il fatto che alcuni esemplari possano essere stati acquistati prima del ritiro dal mercato e consumati senza essere stati prima ben cotti. "Per la sola regione Sicilia - si legge in una comunicazione sul sito della Lidl Italia - l'azienda belga GREENYARD N.V. a titolo precauzionale richiama tutti i lotti e tutte le scadenze dei seguenti prodotti: Art. 79520 "Freshona" Mais surgelato, 450g Codice a barre 20417963 e Art. 12105 "Freshona" Mix di verdure surgelate, 1000g - Assortimento Gemüsemix - Mix di verdure Codice a barre 20039035".

La listeria è un pericoloso batterio di cui è in corso in Europa un'epidemia che ha causato finora 47 contagi e 9 decessi. "La cottura del prodotto annulla ogni potenziale rischio per la salute". Lo spiega il ministro della Salute Giulia Grillo: "Sto seguendo con la massima attenzione la vicenda del batterio Listeria".

Nuovi prodotti alimentari ritirati dal commercio e, questa volta a farne le spese è il minestrone.

Si tratta del Minestrone Tradizione nella confezione da 1 kg e da 400 grammi, nonché il Minestrone Leggeramente Sapori Orientali da 600 grammi e infine il Minestrone Leggeramente Bontà di semi. Chi si trovasse in possesso dei prodotti in questione, è invitato a contattare, per qualunque informazione, il numero verde 800906030 o l'indirizzo mail urgente@findus.it. Poi le autorità sanitarie hanno deciso di estenderlo ad altri altri prodotti preparati nello stabilimento della Greenyard. Per motivi precauzionali, Lidl Italia si è immediatamente attivata ritirando dalla vendita i prodotti interessati.

Il richiamo deriva dal timore di un'epidemia di listeriosi, a seguito dei numerosi casi delle ultime settimane verificatisi in Europa, e precisamente in Austria, Danimarca, Svezia, Regno Unito e Finlandia.

La listeriosi è una seria intossicazione alimentare causata dal batterio Listeria monocytogenes, che può essere particolarmente insidiosa per persone con un sistema immunitario compromesso, ma anche anziani, bambini e donne incinte. A breve verranno eseguiti ulteriori controlli per cercare di capire dove avvenga la contaminazione del cibo.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE