Formula 1, GP Gran Bretagna. L'analisi delle qualifiche a Silverstone

Rufina Vignone
Luglio 8, 2018

Qualifiche tiratissime a Silverstone, dove è servito un super Lewis Hamilton per stare davanti a una Ferrari che è apparsa velocissima. Quarto tempo e seconda fila per Valtteri Bottas, con la Mercedes. Con il tempo di 1'25 " 892, il britannico ha preceduto il rivale per il titolo, il ferrarista Sebastian Vettel, staccato di 44 millesimi, e l'altra Rossa di Kimi Raikkonen a 98.

Al termine della sessione entrambi i piloti si sono definiti più che soddisfatti del lavoro odierno. Tra l'altro l'operazione di recupero della macchina ha visto l'ingresso in pista, in maniera un po' sconsiderata di personale che ha effettuato un recupero pericoloso (erano al centro del rettifilo, con le altre auto che sfilavano, seppur in regime di virtual safety car). Cominciamo dal finale: Max Verstappen ha parcheggiato la sua Red Bull sul rettilineo del traguardo, con un quasi certo problema al cambio (però era uno vecchio e non uno di quelli da gara: non prenderà penalità).

Settimo e ottavo le Haas di Kevin Magnussen e Romain Grosjean; chiudono la top ten Charles Leclerc (Sauber) ed Esteban Ocon (Force India).

Gli appuntamenti di domani sono fissati alle 12 per l'ultima sessione di libere, alle 15 per la decima qualifica della stagione.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE