Scarlett Johansson, transgender nel prossimo film

Ausiliatrice Cristiano
Luglio 7, 2018

Secondo quanto riportato da Deadline, New Regency ha vinto la battaglia per i diritti cinematografici di Rub & Tug, biopic che riunirà la coppia formata dall'attrice Scarlett Johansson e dal regista Rupert Sanders. Diretto da Rupert Sanders di Ghost in the Shell, il film ha suscitato polemiche nella comunità trans che si è chiesta come mai uno di loro non sia stato preso in considerazione per il ruolo. C'era stata una polemica identica anche per quel film: la scelta di far interpretare a Johansson un personaggio giapponese - "Ghost in the Shell" è tratto da un popolare manga - non era affatto piaciuta.

La dichiarazione di Scarlett Johansson si riferisce a tre attori cisgender che hanno ottenuto recensioni entusiastiche e riconoscimenti per aver interpretato donne transgender in film o in televisione. Sappiamo che non è successo.

"Gli attori che sono trans non arrivano nemmeno ad audizioni per qualcosa di diverso dai ruoli dei personaggi trans", ha scritto Clayton. La Scarlett nel film sarà una donna che si fa strada nel business della prostituzione e delle attività che offrono "massaggi", un mondo prevalentemente dominato dagli uomini.

Alle critiche l'attrice ha prontamente risposto. E sempre Trace ha accusato il sistema del cinema: "Non solo ci rubate la nostra storia, ma vi date pacche sulle spalle e vincete trofei scimmiottando quello che abbiamo vissuto". L'attrice ha risposto chiamando in causa alcuni colleghi che avevano interpretato personaggi con la stessa identità di genere. Gli attori citati hanno interpretato ruoli transgender: Jeffrey Tambor ha indossato i panni di Maura nella serie "Transparent", Jared Leto, quelli di Rayon in "Dallas Buyers Club" (per cui vinse l'Oscar nel 2014 come Miglior attore non protagonista), Felicity Huffman, infine, ha interpretato Bree in "Transamerica".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE