Russia 2018, il mondiale degli italiani tra Tv e food delivery

Ausiliatrice Cristiano
Luglio 7, 2018

Svezia-Inghilterra apre il secondo giorno dei quarti, in una sfida tutta europea. I diavoli rossi arrivano, invece, di nuovo ai quarti dopo l'ultima edizione in Brasile, dove furono eliminati per mano dell'Argentina. I brasiliani, per ora, non hanno mai perso e sono stati fermati solo alla prima partita dei gironi contro la Svizzera sull'1-1. Il numero 10, che ha il naso e i capelli di Cruijff, ma non la falcata, deve aver visto manifestarsi fantasmi dickensiani dei Mondiali passati presenti e futuri quando il suo strabiliante assist per Rebic al 116° minuto si è trasformato in un rigore da lui stesso sbagliato. La compagine guidata da Martinez ha rischiato di uscire contro il coraggioso Giappone, ribaltato a tempo quasi scaduto da un gol di Chadli che ha spedito in orbita un gruppo ricco di talento e trascinato dalla qualità di Mertens, De Bruyne e Hazard e dai gol di Lukaku. E adesso che mancano solo tre partite al traguardo, sognare non è più vietato. Si parte con Uruguay-Francia e Brasile-Belgio; il giorno seguente ecco Svezia-Inghilterra e Russia-Croazia. Sulla strada dei tre leoni la Colombia, dominatrice del girone H, e che quattro anni fa in Brasile fu la vera rivelazione del torneo. In questo caso è stata proprio l'assenza dell'Italia a far scendere il prezzo dei diritti di distribuzione dei Mondiali, e quindi a renderli abbordabili come spesa. Questa volta però c'è da fermare Harry Kane, che viene da una stagione incredibile con 41 gol all'attivo con la maglia del Tottenham e 6 in tre partite in questo Mondiale.

Quarti di finale Mondiali 2018: il tabellone e il calendario con i possibili incroci.

Conclusi gli ottavi ai Mondiali 2018, il prossimo turno prevede i quarti di finale, vediamo il programma completo con date ed orari di tutte le partite previste, quando ormai siamo arrivati a buon punto del torneo, 8 sono le Nazionali rimaste per contendersi il titolo. Vittorie contro Corea del Sud e Messico, sconfitta di misura contro la Germania al 95'. Si spera di essere alla messa da requiem del tiki taka, che pure qualche filosofo, tra cui il francese Jean-Claude Michéa nella raccolta di saggi 'Il goal più bello è stato un passaggio', definisce di sinistra.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE