Giulia Grillo: "A breve proposta di legge per modificare l'obbligo vaccinale"

Barsaba Taglieri
Luglio 7, 2018

Beatrice Lorenzin commenta: "Chi controllerà l'autenticità delle vaccinazioni?". Per i bambini da 0 a 6 anni e per la prima iscrizione alle scuole (6-16 anni), invece, sarà sufficiente la "dichiarazione sostitutiva di avvenuta vaccinazione". Lo prevede la circolare congiunta messa a punto dal neo ministro della Salute e dal collega dell'Istruzione, Giulia Grillo e Marco Bussetti. O meglio: perché avete riconosciuto solo la dignità degli insegnati e dei lavoratori precari, ma non la dignità di tutti quei genitori che hanno vaccinato i propri figli e sono orgogliosi di averlo fatto? Non e' perentorio il termine del 10 luglio. Nel caso di dichiarazioni mendaci, tuttavia, la verifica sarà affidata a "controlli a campione", anche se non è stato specificato né chi si occuperà dei controlli né con quale frequenza si pensa di eseguirli. "Iniziative - ha aggiunto Grillo - che terranno certamente conto di quel migliore bilanciamento tra il diritto all'inclusione, in età scolare e pre-scolare, e il diritto alla tutela della salute, individuale e collettiva, che è rinvenibile nel contratto di Governo e che, dunque, costituisce la stella polare per la nostra attività in materia".

Ma, evidentemente, per Ageop si sta imboccando la strada opposta: "Con questo atto del ministero lo Stato viene meno alla sua responsabilità e al suo compito di vigilanza e controllo sulla salute pubblica".

Il ministro Grillo, anticipando i contenuti della circolare, ha risposto a due interrogazioni a tema presentate alla Camere. L'obiettivo del nuovo esecutivo, ha detto, è quello di "alleggerire gli oneri per le famiglie, senza che vengano in alcun modo compromesse le positive finalità di prevenzione che vanno riconosciute alle vaccinazioni e per consentire a tutti i minori di poter frequentare gli asili nido e le scuole dell'obbligo".

Dai dati che risultano all'Istituto Superiore di sanità, però, gli italiani hanno adempiuto regolarmente agli obblighi tanto che, per quanto riguarda l'esavalente, si è raggiunto il livello di copertura del 95% mentre è più bassa quella relativa agli altri vaccini (rosolia, morbillo, parotite ed epatite B) su cui occorre investire di più in informazione: "Nel caso di opposizioni ideologiche - ha tagliato corto il ministro Grillo - rimarranno sempre e non ci sarà confronto".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE