Ok alla pistola elettrica: Salvini sceglie Caserta tra le città pilota

Bruno Cirelli
Luglio 6, 2018

Secondo gli ultimi dati diffusi (che sono quelli relativi al 2016), la divisione di Axon che produce pistole elettriche vale il 76% delle entrate totali. È una misura di deterrenza può risultare più efficace e soprattutto può ridurre i rischi per l'incolumità personale degli agenti. Una notizia che porta con sé opinioni discordanti, e che farà discutere ancora. Nel 90% dei casi, le vittime erano disarmate. Stessa funzione, con la differenza che dopo il laser parte il proiettile che potrebbe essere letale, invece dopo il puntamento del taser e l'avviso dell'agente parte la forte scarica elettrica, non letale. La pistola elettrica, intanto, è approdata anche in Vaticano. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Anche i padovani sembrano soddisfatti di questa novità.

In ogni caso, la sperimentazione sarà affidata alla Polizia di Stato, ai Carabinieri e alla Guardia di finanza. Sono trenta i dispositivi da acquistare, per ora.

Come annunciato nelle scorse settimane, è arrivato il decreto che dà il via alla sperimentazione della pistola elettrica (taser) per le forze dell'ordine. Ricordiamo che il taser è in dotazione alle forze di polizia di circa 107 Paesi, tra cui: Canada, Brasile, Australia, Nuova Zelanda e Kenya.

Già dieci anni fa, dagli States, Amensty chiedeva ai governi di sospendere l'uso di taser o almeno di limitarlo alle situazioni di effettiva minaccia alla vita. Viene considerata "non letale" ma Amnesty international ha documentato diversi casi, soprattutto negli Stati Uniti, in cui le persone colpite hanno perso la vita. Come altre armi il taser prende il nome dal suo inventore, infatti è l'acronimo di Thomas A. Swift's electronic rifle, il fucile eletrico di Thomas A. Swift. Non è necessario che i due dardi si infilino sotto la pelle, è sufficiente che tocchino i vestiti.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE